Home

Parrocchia Santi Apostoli di Modugno

La Parrochia dei santi Apostoli di Modugno è intitolata ai santi Filippo e Giacomo il minore. Filippo, pescatore di Betsaida,fu tra i primi ad essere chiamato da Gesù vicino a sé; conosciamo la sua immediata risposta alla chiamata di Gesù dall’entusiasmo con cui comunica subito il suo incontro a Natanaele: “Vieni e Vedi” lo  invita, rispondendo alla sua incredula reazione.

Giovanni lo cita  in diversi episodi: prima della  moltiplicazione dei  pani, quando  Gesù  per  metterlo  alla prova  chiede a  Filippo dove poter provvedere  il pane  per  poter sfamare tanta gente. Dopo l’ingresso messianico a Gerusalemme è a Filippo che si rivolgono alcuni greci che  vogliono vedere  Gesù  ed  è  Filippo stesso che  durante  l’Ultima Cena chiede  al  Maestro di mostrare  loro  il  Padre a  testimonianza  che  solo per  il  dono  dello  Spirito  Santo  dopo  la risurrezione di  Gesù gli  apostoli comprenderanno  la verità di Gesù, Cristo, Figlio di  Dio e la missione  loro  affidata.

Le  altre  notizie che si hanno di  Filippo  sono  leggendarie molto probabilmente  dopo  la   Pentecoste  Filippo ha attraversato  l’Asia Minore spingendosi  fino  alla  Scizia  (dalle  parti  dell’attuale  Ucraina) e dopo  nella  Frigia  (nell’attuale Turchia Asiatica),nella cui capitale, Gerapoli, sarebbe  stato  martirizzato  su  di una croce a  forma di  X e con la  testa  all’ingiù.
Dopo diverse vicende le sue reliquie sarebbero state trasportate a Roma e  sepolte nella basilica dei  Dodici  Apostoli. Giacomo, detto il minore  per distinguerlo  dal  fratello Giovanni, divenne vescovo  di  Gerusalemme  dopo  la  morte di Giacomo il maggiore e la partenza di Pietro.

Occupò una posizione  di  rilievo  negli  Atti degli Apostoli ed è autore di una lettera “cattolica” alle “dodici  tribù  della  diaspora”, che  è  come  un  eco del “Discorso della Montagna”. Il suo ascetismo  gli  conquistò  la stima  di  ebrei  ortodossi ,molti  dei quali si convertirono. Sembra sia stato lapidato nel 62 d.C.